Protocollo Sicurezza sui Luoghi di Lavoro 14 marzo 2020
Coronavirus COVID-19: Protocollo Sicurezza sui Luoghi di Lavoro 14 marzo 2020
Gentile Cliente,
Sabato 14 marzo 2020, è stato sottoscritto il “Protocollo condiviso di regolazione delle misure per il contrasto e il contenimento della diffusione del virus Covid-19 negli ambienti di lavoro”. Salvo le disposizioni normative nazionali e/o regionali e/o locali in riferimento alle misure per il contrasto e il contenimento della diffusione del virus Covid-19 la prosecuzione delle attività produttive può avvenire solo in presenza di condizioni che assicurino alle persone che lavorano adeguati livelli di protezione.
Il Governo favorisce il possibile ricorso:
• agli ammortizzatori sociali, con la conseguente riduzione o sospensione dell’attività lavorativa, al fine di permettere alle imprese di tutti i settori di applicare tali misure e la conseguente messa in sicurezza del luogo di lavoro.
• al lavoro agile e gli ammortizzatori sociali, soluzioni organizzative straordinarie;
È obiettivo prioritario coniugare la prosecuzione delle attività produttive con la garanzia di condizioni di salubrità e sicurezza degli ambienti di lavoro e delle modalità lavorative. Nell’ambito di tale obiettivo, si può prevedere anche la riduzione o la sospensione temporanea delle attività. Fatti salvi tutti gli obblighi previsti dalle disposizioni emanate per il contenimento del COVID-19 e premesso che il DPCM dell’11 marzo 2020 prevede l’osservanza fino al 25 marzo 2020 di misure restrittive nell’intero territorio nazionale, specifiche per il contenimento del COVID – 19 e che per le attività di produzione tali misure raccomandano:
• sia attuato il massimo utilizzo da parte delle imprese di modalità di lavoro agile per le attività che possono essere svolte al proprio domicilio o in modalità a distanza;
• siano incentivate le ferie e i congedi retribuiti per i dipendenti nonché gli altri strumenti previsti dalla contrattazione collettiva;
• siano sospese le attività dei reparti aziendali non indispensabili alla produzione;
• assumano protocolli di sicurezza anti-contagio e, laddove non fosse possibile rispettare la distanza interpersonale di un metro come principale misura di contenimento, con adozione di strumenti di protezione individuale;
• siano incentivate le operazioni di sanificazione nei luoghi di lavoro, anche utilizzando a tal fine forme di ammortizzatori sociali;
• per le sole attività produttive si raccomanda altresì che siano limitati al massimo gli spostamenti all’interno dei siti e contingentato l’accesso agli spazi comuni;
• si favoriscono, limitatamente alle attività produttive, intese tra organizzazioni datoriali e sindacali;
• per tutte le attività non sospese si invita al massimo utilizzo delle modalità di lavoro agile.
Il governo ha stabilito che le aziende attive dovranno attuare il protocollo di regolamentazione, in allegato, all’interno dei propri luoghi di lavoro. Le misure emanate si fondano e regolamento i seguenti punti:
1. informazione
2. modalità di ingresso in azienda
3. modalità di accesso dei fornitori esterni
4. pulizia e sanificazione in azienda
5. precauzioni igieniche personali
6. dispositivi di protezione individuali
7. gestione degli spazi comuni (mensa, spogliatoi, aree fumatori, distributori di bevande e/o snack…)
8. organizzazione aziendale (turnazione, trasferte e smart work, rimodulazione dei livelli produttivi)
9. gestione entrata ed uscita dei dipendenti
10. spostamenti interni, riunioni, eventi interni e formazione
11. gestione di una persona sintomatica in azienda
12. sorveglianza sanitaria/medico competente/rls
13. aggiornamento del protocollo di regolamentazione
Vi invitiamo a leggere attentamente il protocollo allegato, a diffonderlo a tutte le parti interessate e a dare le relative disposizioni attuative dello stesso, per la messa in sicurezza del luogo di lavoro. Restiamo a vostra disposizione per eventuali ulteriori chiarimenti.
In allegato ai seguenti link può scaricare il Protocollo condiviso di regolamentazione delle misure per il contrasto e il contenimento della diffusione del virus Covid-19 negli ambienti di lavoro, e  la copia del DPCM del 11 Marzo 2020.

Protocollo condiviso.

DPCM 11-03-2020.

Share This