Sotto la scrematura del re del tonno anche Nino De Gaetano e Orlandino Greco. L’impostazione non è solo una questione di pendenze giudiziarie. Anche coloro che appartengono ad un usurato ceto politico sono nel mirino della scure callipiana

Sorgente: Callipo non vuole Censore, Sculco e D’Agostino. A rischio anche Notarangelo su Catanzaro

Share This