LA STORIA. Murat sale per Via delle Grazie fino all’inizio del sentiero che ricongiungeva la stessa con Via Nazionale (S.S.18). Qui si ferma in attesa della consegna di un cavallo per affrontare il percorso fino a Vibo. A Pizzo nel frattempo i seguaci dei Borboni (proprietari terrieri e loro clientele) trovano nel Capitano Trentacapilli l’autorità sotto la quale mettere le proprie forze antifrancesi. Trentacapilli forma dei Gruppi armati e decide di affrontare Murat per fermarlo. Murat resiste, partono dei colpi e si scatena la battaglia.

 

Share This