L’ASSOCIAZIONE CULTURALE GIOACCHINO MURAT. I SOCI FONDATORI. Correva l’anno 2002 allorquando il gruppo di amici che vedete nelle foto decise che era arrivato il momento del grande salto di qualità collegato ad uno Statuto redatto da un Notaio che avrebbe autenticato le firme. L’Associazione era già esistente dal 1993, anno in cui ero impegnato come Amministratore Comunale, sotto il nome di “Associazione Pro Castello Murat” per lunghi anni presieduta dall’amico Francesco CORTESE ed in questi anni aveva fatto tante belle iniziative. La mancanza di un atto costitutivo scritto c’impediva di avere l’iscrizione all’albo delle Onlus e quindi di accedere al contributo statale del 5 per mille ed anche a quelli erogati dalla Regione e dagli altri Enti pubblici. Nessuno pensava minimamente alla Rievocazione storica, al Museo ed alla Biblioteca Murattiana, al Reale Gruppo storico Gioacchino Murat, al Corpo di ballo murattiano, al 59° Reggimento Fanteria Calabria, al gemellaggio con l’Associazione Tolentino 815 di Tolentino ed a tutte le molteplici altre iniziative sopravvenute negli anni. All’epoca pensavamo alla S.Messa in onore di Re Gioacchino e soprattutto ad approfondire e diffondere la conoscenza di quel periodo storico di particolare importanza per la storia della nostra città, della Calabria e dell’Italia intera. All’epoca la tessera costava € 70,00 e per lunghi anni tutti l’abbiamo pagata senza fiatare. Ci sentivamo allora come ora onorati di far parte di un’Associazione tanto prestigiosa, tra le più importanti della Calabria. In particolare, quel galantuomo di Mastro Lino, che ricordiamo sempre con grande stima ed affetto, era sempre stato orgoglioso di questa appartenenza dando la sua disponibilità qualunque fosse stato l’impegno richiesto.

 

 

Share This