Si avvicina la data del 30 ottobre entro la quale i nostri Amministratori Comunali dovranno approvare il Bilancio di Previsione del 2012 e quello triennale fino al 2014. Insieme al bilancio si approvano anche le tariffe che dovremo pagare per i servizi comunali. E se il Bilancio Comunale si trova nello stato miserevole descritto sui fogli di stampa allora poveri Noi Pizzitani. Pagare le tasse è non solo un dovere ma un diritto del cittadino. Anzi è la regola principale sulla quale si basa ogni regime democratico. I servizi comunali costano e da qualche parte il Comune deve trovare le risorse per coprire queste spesebila

Pin It on Pinterest

Share This