Pizzo Calabro 31/3/2018 Sabato Santo. E’ sera e la Madonna Addolorata si avvia al ritorno a casa dopo tutti i tragici avvenimenti del Calvario. E’ sola. Gli Apostoli, i discepoli sono scomparsi dalla scena per paura delle persecuzioni dei Romani o del Sommo Pontefice Ebraico. Ormai Gesù è stato sepolto e la pietra tombale è stata collocata sopra l’ingresso della Grotta dove era stato portato il corpo. Ormai non c’era più nulla da fare. “Tutto è compiuto” aveva detto poco prima della morte il figlio prediletto Gesù. Ma durante la notte avviene l’impensabile, l’avvenimento più importante di tutti gli eventi dell’umanità, un uomo vince la morte e risuscita ritornando nel mondo dei vivi, come aveva detto era accaduto. Tutta la visione del mondo viene capovolta in una sola notte, con un solo fatto. Da quel momento in poi nulla sarà come prima e nasce una nuova religione “il cristianesimo”.

Share This