Che i castelli siano pieni di segreti e di locali nascosti è una costante di ogni Castello che si rispetti. E siccome quello di Pizzo non è secondario a nessuno per la sua importanza storica allora vediamo di individuare quali potrebbero essere i locali segreti. Come è noto il castello è stato acquistato dal Comune di Pizzo dallo Stato Italiano che ne era venuto in possesso con l’Unificazione dell’Italia. Per cui all’allegati all’atto ci sono le piantine del Catasto dalle quali è possibile desumere con la massima precisione la planimetri del Castello di Pizzo. A parte questo chiunque osservi le aperture del Castello dall’esterno, sul presupposto che se c’è un punto luce allora ci deve essere un ambiente da illuminare,  può dedurre che ci sono almeno tre ambienti da scoprire che io ho tratteggiato in rosso nelle foto 5 – 12 – 22. Con riferimento alla n. 12 dovrebbe trattarsi di una serie di ambienti uguali a quelli soprastanti dove ci sono i manichini della Ricostruzione Scenica Murattiana.

Share This