Per un turista che viene a Pizzo l’unica tappa obbligata è la Piazza per assaggiare il famoso “tartufo di pizzo”. Se poi ha qualche interesse culturale e chiede al “pizzitano” di passaggio cosa c’è da vedere a Pizzo il più delle volte gli vengono segnalati il Castello di fronte alla Piazza e la Chiesetta di Piedigrotta a pochi km. di strada andando verso Nord. Una tale elencazione se può andare bene per il turista per un giorno o di passaggio non soddisfa coloro che vengono a Pizzo per un periodo di tempo più lungo alloggiando o nei molteplici B&B del Centro storico o negli Alberghi ed altre strutture turistiche.
A questo secondo tipo di visitatori, che poi sono quelli i più importanti perchè portano vera ricchezza alla nostra Città la prima risposta data sopra non basta e pongono una seconda domanda a tutti Noi: “ma a Pizzo ci sono altri beni culturali da visitare oltre il Castello e la Chiesetta di Piedigrotta?
Prima di rispondere bisogna capire che cosa ci stanno chiedendo i nostri turisti e cioè chiedersi che cosa si intende per bene culturali.
“I beni culturali sono tutte le testimonianze, materiali e immateriali, aventi valore di civiltà. Da questa definizione si comprende che sono beni culturali non solo gli oggetti d’arte, ma tutte quelle cose che hanno un valore storico, quali libri, documenti, oggetti d’uso comune, vestiti, strumenti scientifici, ecc.”
Se questi sono i beni culturali che risposta possiamo dare. Di tutto questo cosa abbiamo a Pizzo? A questa domanda ne dobbiamo aggiungere un’altra e cioè: Ma a noi Pizzitani qualcuno ci ha mai detto quali di questi beni culturali ci sono a Pizzo?
La risposta alla seconda domanda è NO. Non esiste un elenco (Inventario) dei Beni Culturali di Pizzo. Per cui se non sappiamo Noi quello che abbiamo come potremo mai dare informazioni ai visitatori che ce lo chiedono. Un paese civile deve conoscere queste cose e deve creare luoghi di cultura dove raccoglierli e renderli fruibili a tutti.
Giuseppe Pagnotta

Share This